Automazione, Spedire online

Di Marco Pericci /

illustrazione di Francesco Zorzi

Le dimensioni giuste per ogni pacco postale

L’invio di un pacco ha le sue regole e i quesiti che precedono ogni spedizione riguardano in buona parte dimensioni e peso: il sistema tariffario, d’altra, parte si basa proprio su questi parametri. 

Se siete in procinto di programmare un invio e avete bisogno di saperne di più su fasce di peso e zone tariffarie di Poste Italiane, ecco la nostra guida dedicata alle dimensioni di un pacco postale.

Calcolare le dimensioni di un pacco: il peso volumetrico 

Prima di passare in rassegna lo schema che Poste Italiane segue nella definizione delle tariffe in rapporto alle dimensioni dei pacchi, facciamo il punto su come avviene questo calcolo in generale.

Tra gli elementi chiave che, in relazione al peso, concorrono a determinare il costo finale di un pacco c’è il peso volumetrico, definito anche peso volume o pesatura dimensionale. Il metodo di calcolo che si basa su questo parametro non tiene conto solo del peso, ma integra anche il valore legato al volume.

I primi a basarsi su questo sistema di definizione delle tariffe sono stati i vettori attivi nel campo delle spedizioni aeree: gli spazi molto limitati della stiva imponevano, infatti, un’attenzione particolare all’ingombro dei pacchi. 

Da qui è nata l’esigenza di fissare un vero e proprio coefficiente volumetrico ed è stato stabilito convenzionalmente che il peso di 1 metro cubo corrisponde indicativamente a 160 – 170 kg: il rispetto di questo parametro consente di non saturare lo spazio a disposizione prima di aver raggiunto il limite di peso consentito.

Questa consuetudine è stata poi trasferita anche al trasporto su gomma, che ha fissato il peso di 1 metro cubo tra i 200 e i 300 kg,e al trasporto via mare: in questo casobisognerà tenere a mente che il valore di 1 metro cubo sarà pari a 1 tonnellata.

Una volta individuato il valore a cui fare riferimento per l’invio del nostro pacco procediamo al calcolo del peso volumetrico.

Per farlo sarà necessario stabilirne il volume (lunghezza x altezza x larghezza) e dividerlo, appunto, per il coefficiente volumetrico. 

Facciamo un esempio di calcolo:

Dato che 1 metro cubo è pari a 100 cm x 100 cm x 100 cm, cioè 1.000.000 centimetri cubici, se dividiamo questo valore per 200 (il parametro del trasporto su gomma) otteniamo 5.000: sarà questa la cifra che ci servirà per calcolare il peso volumetrico.

Se, ad esempio, le misure del nostro collo sono 50 cm x 50 cm  x 25 cm, il suo volume sarà pari a 62.500 centimetri cubici. Scegliendo di spedirlo con una compagnia che opera su gomma lo schema di calcolo sarà il seguente:

62.500 /5000 kg = 12,5 kg

Questo sarà il peso volumetrico del pacco che intendiamo spedire.

Dimensioni minime e massime di un pacco postale 

Diamo ora uno sguardo alle misure che il nostro pacco postale deve rispettare. 

In generale, per un collo da inviare in Italia optando per la formula Poste Delivery standard, pensata per consegne non urgenti, sono disponibili tre soglie di peso: da 0 a 5 kg (9,00 euro), da 5 a 10 kg (11,00 euro) e da 10 a 20 kg (15,00 euro)

Sul fronte delle misure massime Poste Italiane fissa poi un altro parametro e cioè la somma del lato lungo + il perimetro del lato corto (giro massimo)

In quest’ottica, secondo il sistema tariffario di Poste Italiane, per il servizio delivery standard le tre soglie di peso vanno incrociate con due fasce di dimensioni: 

  • pacchi con lato lungo di  massimo 1 m e giro massimo entro i 2 m
  • pacchi con lato lungo di  massimo 1,5 m e giro massimo entro i 3 m.

Se il collo ricade in questa seconda soglia di dimensioni le tre tariffe passano rispettivamente a 13,90, 15,90 e 19,90 euro.

Dimensioni del Pacco Postale celere 

Nei casi in cui la nostra spedizione sia urgente e richieda tempi di consegna rapidi avremo bisogno di consultare il prospetto delle dimensioni diPoste Delivery Express.

Questa formula  raccoglie tutte le soluzioni che fino a qualche tempo fa l’azienda riconosceva con il nome di Paccocelere.  

In virtù della nuova denominazione le proposte della gamma sono state ricalibrate sulle mutate esigenze di spedizione, anche in chiave E-commerce

Naturalmente la proposta contempla uno schema tariffario legato ai vari standard di peso e dimensioni disponibili (clicca qui per il nostro approfondimento sulle tariffe).

Sul fronte delle dimensioni Poste Delivery express distingue tra i pacchi che, sommando le 3 dimensioni, raggiungono massimo 150 cm e quelli che hanno una dimensione massima per lato pari a 100 cm. Per pacchi che non rientrano in questi standard esiste il servizio aggiuntivo Pacco Voluminoso: in questo caso la somma delle tre dimensioni può raggiungere i 220 cm, mentre la lunghezza massima per lato può arrivare a 150 cm. 

Limiti di peso di un pacco

Proseguiamo con le fasce di peso delle soluzioni espresse di Poste Italiane.

Ripartiamo da Poste delivery express: è possibile scegliere tra quattro soglie: da 0 a 3 kg (12,90 euro) da 3 a 10 kg (16,90 euro), da 10 a 20 kg (19,90 euro) e da 20 a 30 kg (24,90 euro). 

Per le spedizioni al di sotto dei 3 kg c’è poi Raccomandata 1. Lo schema prevede 4 fasce: fino a 20 g, tra 20 e 100 g, tra 100 g e 350 g, oltre i 350 g e fino a 2 kg.

Limiti delle dimensioni di un pacco 

Abbiamo visto gli standard di peso, facciamo ora una rapida panoramica sulle dimensioni che il nostro pacco espresso dovrà rispettare. 

Come le soluzioni standard anche gli invii veloci si basano su un sistema che incrocia le dimensioni a uno scaglione di peso: la tariffaper il nostro collo sarà sempre il risultato della combinazione di questi due parametri. 

Partiamo con le misure minime e torniamo a occuparci della gamma dei prodotti a firma che in genere consentono di effettuare invii di piccole dimensioni. In questo caso con Raccomandata 1 è possibile spedire pacchi lunghi tra i 210 e i 353 mm, alti da 110 a 250 mm e di spessore compreso tra 0,5 e 25 mm.

Tra le formule celeri c’è poi il sistema delle scatole preaffrancate che offre una gamma di pacchi con dimensioni standard: le Poste Deliverybox Express, pronte per la spedizione e acquistabili direttamente in ufficio postale. 

Per le spedizioni nazionali i formati disponibili sono tre: small (25 x 35,3 x 5 cm), medium (37 x 29,4 x 12,8 cm) e large (25 x 29 x 40 cm). 

Le box pronte da spedire esistono anche in versione international: per le destinazioni europee e si suddividono tra small (fino a 1 kg nel formato da 25 x 35,3 x 5 cm), medium (fino a 3 kg con formato da 37 x 29,4 x 12,8 cm) e large  (fino a 10 kg in formato da 39,8x 24,8 x 28,9 cm). Esistono solo in formato small e medium le scatole per le spedizioni destinate agli Stati Uniti.

Spedizioni internazionali standard: il calcolo delle Zone 

Ci focalizziamo ora sul sistema di calcolo tariffario in rapporto alle destinazioni. In base allo schema consultabile sul sito di Poste Italiane, le spedizioni internazionali standard, quelle cioè che non richiedono un trasporto espresso, sono suddivise in 8 zone e 6 fasce di peso (1, 3, 5, 10, 15, 20 kg). Per definire il costo di un pacco internazionale basterà individuare in quale zona tariffaria rientra il paese di destinazione e incrociarla con il peso del collo. 

Se, ad esempio, dobbiamo inviare un pacco del peso complessivo di 3 kg in Cina (zona 7), la tabella ci indicherà che il costo della spedizione ammonta a 34 euro

Condividi l'articolo
Marco Pericci

Marco Pericci

Head of Growth

Esploratore di utenti. Sogno un mondo in cui l’Automazione renda felice l’Uomo

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.