Last Mile Delivery: come gestire la logistica dell’ultimo miglio

Corrieri, Spedire online

Di Federica Vicari /

illustrazione di Daniele Morganti

Last Mile Delivery: come gestire la logistica dell’ultimo miglio

È il momento. La merce si mette in viaggio, i mezzi devono muoversi, i corrieri correre, i minuti volare. Ogni giorno è così: un’azienda attiva il motore della propria attività logistica, e sa che dovrà fare del suo meglio perché merce e destinatari si incontrino felicemente. Ne sai qualcosa, vero?

Bene, allora preparati perché stiamo per approfondire uno dei temi più delicati che riguardano il tuo e-commerce: come gestire la cosiddetta last mile delivery senza scottarti. Ma per cominciare con la giusta consapevolezza del tema, facciamo subito un tuffo nella sua definizione.

Cosa significa, esattamente, last mile in un contesto come le spedizioni? Semplice, l’espressione sta per “ultimo miglio” e indica l’esatto momento in cui il prodotto arriva a destinazione: il domicilio, l’azienda o il negozio dove il cliente lo ritirerà grazie alla modalità Click & collect.

Stiamo parlando di una fase del processo logistico che, oggi, è diventata sempre più impegnativa con l’aumento vertiginoso degli acquisti online e la crescita degli e-commerce. Quindi si, dobbiamo proprio sapere come affrontarla bene. Cominciamo!

Consegne dell’ultimo miglio e customer experience

Cos’è che porta un’azienda a migliorare le consegne dell’ultimo miglio, se non gli effetti che questa fase ha sulla customer experience dei clienti?

Detto in altri termini: se vendi online, sai molto bene che il prodotto deve arrivare a destinazione nei tempi previsti; senza errori e ritardi nella consegna, se non vuoi generare insoddisfazione nel cliente. Perché qualunque imprevisto – nel bel mezzo di una consegna last mile – potrebbe indurre chi ha comprato da te, a tenersi lontano dal tuo carrello per acquisti futuri. Insomma, se hai sgarrato una volta, non si sa mai che ricapiti… (penseranno i tuoi clienti).

Da questo quadro, capisci bene quanto sia diventato sfidante per un e-commerce tenere altissimi i livelli della logistica dell’ultimo miglio. Ne vale della reputazione dell’azienda e della sua capacità di tenere elevato il grado di competitività. Perché diciamocelo: non vorrai mica farti scavalcare da chi ha un prodotto meno buono del tuo, ma una gestione top del trasporto ultimo miglio?

E allora andiamo a scoprire cos’è che potrebbe complicare questa parte importante della logistica, e imparare come mettere d’accordo last mile e customer experience.

Una last mile delivery sempre più sfidante

Garantire una spedizione perfetta è sempre stato uno dei compiti più laboriosi per le aziende di ogni settore. Ma con l’avvento della pandemia, i processi logistici sono cambiati, sono diventati più complessi, lasciando il segno anche nella distribuzione dell’ultimo miglio.

Vediamo, allora, quali sono le ragioni che oggi rendono ancora più sfidante la last mile delivery.

  • Crescita vorticosa delle consegne.
  • Aumento del traffico urbano, con una congestione delle strade che rende più difficile il lavoro dei corrieri.
  • Incremento della quantità di consegne urgenti o prioritarie, di prodotti deperibili, articoli di una certa importanza o di grosse dimensioni.
  • Ricorrenze e festività che aumentano la domanda e moltiplicano i trasporti.
  • Costi variabili e spesso alti delle consegne, in base al pacco da spedire, i chilometri da percorrere e il veicolo che effettua il trasporto.
  • Regolamentazione sempre più rigida dell’ultimo miglio, con orari di carico e scarico ben precisi, nonché limiti di circolazione per certi veicoli e in specifiche aree delle città.

Eh beh, la lista dei punti critici sulla logistica dell’ultimo miglio è ricca. Ma sai che mettendo in pratica alcuni accorgimenti, rendi tutto più semplice? In fondo, come recita il noto brano di Richard e Robert Sherman, “Con un poco di zucchero, la pillola va giù” e “Ogni compito divien più semplice e seren”.

E allora scopriamo come aggiungere un po’ di zucchero alla logistica. Da dove cominciare per rendere i trasporti dell’ultimo miglio efficienti più che mai?

Come migliorare la last mail delivery dei tuoi prodotti

Per ottimizzare la fase di last mail delivery, non pensare subito alle attività di trasporto. Parti dal magazzino. Ti sembrerà strano, lo so. Ma è nell’esatto punto dove si avviano le merci, che inizi a pianificare il loro viaggio. E come in ogni pianificazione che si rispetti, tutto deve quadrare alla perfezione.

Ecco alcuni suggerimenti preziosi per migliorare la tua logistica dell’ultimo miglio:

  • Pensa, prima di tutto, alle esigenze dei clienti che vogliono personalizzare le modalità di consegna. Conoscerne i bisogni, ti permette di giocare d’anticipo e rispondere alle loro richieste senza esitazioni.
  • Valuta attentamente il volume degli ordini che ricevi, per perfezionare le distanze che gli operatori dovranno percorrere, e rendere più veloce la fase di picking.
  • Diminuisci più che puoi i lead time di tutti i processi che precedono la last mile delivery, così da aumentare il tempo da destinare alle fasi di consegna.
  • Analizza i KPI, ovvero quegli indicatori come: la percentuale di consegne effettuate nei tempi attesi; il consumo di carburante; i chilometri percorsi dai mezzi; i costi di consegna; il numero delle soste; eventuali pacchi danneggiati e reclami dei clienti.

Come vedi, gli accorgimenti per rendere migliore la logistica dell’ultimo miglio sono i più diversi. E lo so che stai pensando “oddio, quanta roba da tenere sotto controllo!”. Ma tira un respiro di sollievo perché non devi gestire tutto da te. Per mettere davvero in pratica i consigli che hai letto, oggi la tecnologia ti viene in aiuto. In che modo?

Per esempio usando il nostro software che, una volta configurato, ti permette di gestire automaticamente le spedizioni. E tutto con pochi click!

Pensa a quanti benefici potresti portare ai servizi di consegna last mile, semplificando un processo tanto articolato come quello delle spedizioni del tuo e-commerce. Niente male, no?

Per concludere

Il percorso fatto sin qui sulla logistica dell’ultimo miglio, ti ha ricordato quanto sia essenziale rimanere sul pezzo fino alla fine: fino alla fine della consegna. Perché non basta che il tuo e-commerce funzioni a meraviglia per rendere felici i tuoi clienti. C’è molto di più. C’è l’importanza di accertarsi che se la consegna last mile non rasenta la perfezione, perlomeno ci si avvicini. Solo così avrai la conferma di avere clienti davvero soddisfatti. Soddisfatti non solo dei tuoi prodotti, ma anche di come e in che tempi li hanno ricevuti.

Noi di isendu ti aiutiamo a raggiungere questo obiettivo per migliorare la logistica distributiva dell’ultimo miglio. Rendi tutto più soft con le automazioni che ti fanno crescere. Investi bene le tue risorse e crea una customer experience oltre ogni aspettativa.

Condividi l'articolo
Federica Vicari

Scritto da:

Federica Vicari

Copywriter e web content writer

Semiologa nell’animo. Penna onirica che tasta tasti, tesse testi, che nuove storie muove.

Illustrazione di:

Daniele Morganti

UI/UX Designer

My name is Daniele Morganti and I’m a freelance illustrator / graphic designer currently based in Milan. I'm currently UI/UX Designer for Studio Up, a web agency focused on Design and Branding.

Daniele Morganti

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.