Miglior CMS per e-commerce: quale scegliere per vendere online

Canali, Vendere online

Di Lando Barbagli /

illustrazione di Francesco Zorzi

Miglior CMS per e-commerce: quale scegliere per vendere online

Anche se non sei un esperto programmatore avrai di certo intuito che la piattaforma mediante la quale darai vita alla tua vetrina online risulterà fondamentale per lo svolgimento quotidiano delle attività e la buona riuscita del tuo business.

Oggi, chi desidera aprire un negozio online si trova a dover scegliere tra vari CMS (Content Management System) che prevedono diversi livelli di complessità di utilizzo e offrono delle buone opportunità di personalizzazione gratuite. Ma quale cms per ecommerce farà al caso tuo? E quali sono i fattori da considerare nella scelta? In questa guida proviamo a darti qualche consiglio per individuare il miglior CMS per e-commerce sulla base delle tue esigenze.

I migliori CMS per e-commerce

Il miglior CMS per il tuo shop online è quello che ti supporta nella gestione quotidiana e nella crescita del tuo business mediante una piattaforma sulla quale è facile lavorare. Non solo, ma è importante che il CMS di un canale e-commerce possa essere aggiornato in modo immediato e senza complicazioni, e che il tutto non sia oneroso né in termini di tempo e né di risorse.

Non è affatto scontato che tu sia un esperto in materia, per cui il primo consiglio che vogliamo darti è proprio quello di chiedere l’aiuto di uno sviluppatore professionista che, sulla base dei tuoi obiettivi e del tipo di canale che desideri aprire, sappia guidarti nella scelta del CMS. È importante che questo ti “calzi a pennello”, ossia che tu riesca a gestirlo in modo facile e il più possibile autonomo: il tuo canale e-commerce per te non sarà un semplice passatempo ma un lavoro nel quale dovrai investire ogni giorno tante energie. Una gestione fluida e facile della piattaforma ti consentirà di avere più tempo da dedicare ad altre attività fondamentali per la tua crescita, ad esempio la promozione o il customer care.

Vediamo quali sono i migliori CMS per e-commerce attualmente presenti sul mercato.

WordPress

Partiamo da una delle piattaforme più usate al mondo, nata e riconosciuta per essere soprattutto un CMS per blogging: non a caso, secondo dati recenti, ben il 30% dei siti web è realizzato in WordPress. Merito sicuramente della notevole facilità di utilizzo e di indicizzazione dei contenuti che il popolare CMS garantisce.

Ci sono però alcuni pareri discordanti circa il suo utilizzo nel mondo dell’e-commerce: sembra infatti che WordPress non preveda, al momento, tutte le funzionalità che la logistica di un negozio online richiederebbe, né l’integrazione con i software gestionali. Questo, appunto, perché nasce prettamente come piattaforma di supporto a blog e siti web e non a e-shop. Tuttavia, esistono dei plugin per gestire un canale e-commerce tramite WordPress (il più famoso è WooCommerce), che sembrano andar bene nel momento in cui occorre gestire un business di dimensioni non troppo elevate. Pertanto, se con il tuo e-commerce hai in mente di fatturare cifre molto alte (cosa che ovviamente ti auguriamo), è preferibile optare per altre soluzioni. Ma non è detto che le cose non cambino in futuro e che il colosso del blogging non si adegui anche al settore degli acquisti online.

Magento

Con molta probabilità, se cerchi un ottimo CMS per e-commerce, con Magento non sbagli. A differenza di quanto accade con WordPress, infatti, in questo caso puoi pensare in grande e progettare un canale e-commerce di notevoli dimensioni. Non solo: Magento prevede tantissime funzioni utili a chi possiede un negozio online (ad esempio la newsletter, la gestione del catalogo, il sistema di ricerca, e così via). Questo, però, è anche l’aspetto che ne fa un CMS non proprio alla portata di tutti: se sceglierai la piattaforma Magento quasi sicuramente non potrai creare il tuo sito da solo. Dovrai infatti preventivare di chiedere l’aiuto di un professionista che sappia misurarsi con le tante funzioni previste dal CMS e sappia anche utilizzare stili e template grafici per dare forma e colore al tuo sito.

Shopify

Tra i migliori CMS per e-commerce rientra anche Shopify, creato appositamente per il mondo delle vendite online. La sua facilità d’uso lo rende praticabile anche da utenti e retailer senza particolari competenze tecniche nel mondo della programmazione. La piattaforma presenta tanti modelli tra i quali scegliere per creare il proprio sito. Sono previste infatti diverse possibilità di personalizzazione gratuite (ad esempio l’inserimento del logo, di foto e video) e tante altre a pagamento. Per cui, se vuoi realizzare con Shopify un sito che oltre a essere facile da navigare sia anche esteticamente gradevole e risulti particolare agli occhi dell’utente devi sicuramente mettere in conto l’acquisto di alcuni servizi aggiuntivi.

Prestashop

Un’altra piattaforma CMS creata appositamente per il mondo degli e-commerce è Prestashop. Come per Shopify, anche in questo caso non sono necessarie particolari competenze tecniche per creare il tuo negozio online. Anzi, possiamo affermare che la semplicità d’uso è probabilmente la caratteristica principale di questo CMS. Il pannello di controllo, flessibile e facilmente gestibile da chiunque, rende l’utilizzo di Prestashop accessibile persino a un utente di livello base e con conoscenze limitate del mondo informatico. Ad esempio, chi desidera sostituire al vecchio tema del proprio e-store un design più aggiornato e accattivante potrà farlo in poche mosse e senza alcuna fatica. 

Tuttavia, se nonostante la semplicità di utilizzo del CMS dovessi riscontrare qualche problema non temere: la community di utenti interna alla piattaforma, competente e molto attiva nei forum di discussione, sarà sicuramente felice di assisterti e darti una mano a risolvere l’intoppo.

Ancora:  i visitatori di un canale e-commerce realizzato con Prestashop non potranno che apprezzare la velocità di caricamento delle pagine del sito, cosa che sicuramente contribuirà a rendere positiva e piacevole la navigazione e l’esperienza d’acquisto.

Infine, anche nel caso di questo CMS, avrai a disposizione alcuni plugin e possibilità di personalizzazione gratuiti (sappi però che i temi grafici tra cui scegliere non sono molti) e altre funzioni a pagamento (alcune un po’ più care rispetto a quelle proposte da altre piattaforme, ma molto interessanti).

Opencart

Infine, se cerchi un CMS per il tuo negozio online che sia ancora più facile da usare puoi provare Opencart. Tra i vantaggi di questa piattaforma, oltre alla immediatezza dell’utilizzo, vi è la possibilità di usufruire dell’assistenza, di scaricare gratis gli aggiornamenti e di gestire in modo facile e veloce gli ordini e i pagamenti. Tuttavia, Opencart non prevede una gestione articolata del proprio negozio online né grandi possibilità di personalizzare o arricchire il sito con pagine e informazioni supplementari.

CMS per e-commerce free e open source: vantaggi e svantaggi

Un’ulteriore possibilità da considerare è quella di scegliere una piattaforma CMS per e-commerce free o open source

Si tratta di piattaforme gratuite, gestite e sviluppate da molte persone nel mondo, con numerosi blog e guide informative diffuse sulla rete. Certo, come in ogni decisione importante, ci sono vari pro e contro che dovrai considerare prima di decidere di affidarti a questi CMS per il tuo e-commerce.

Tra i vantaggi nella scelta di un CMS per e-commerce free abbiamo sicuramente il fatto che si tratta di soluzioni completamente gratuite, senza alcun costo di abbonamento. Ma non è l’unico motivo per scegliere questo tipo di soluzione per il tuo negozio online. I CMS open source, infatti, permettono anche una maggiore autonomia e controllo sul design e sul funzionamento del negozio. Inoltre, dal momento che vengono continuamente aggiornati, è possibile trovare molte funzionalità esclusive che non sono presenti nelle altre piattaforme.

Naturalmente scegliere un CMS free per il proprio e-commerce comporta anche dei rischi. Tra gli aspetti negativi delle piattaforme open source per e-commerce possiamo elencare:

  • Necessità di una maggior conoscenza dello sviluppo e della codifica (se non sei uno sviluppatore e vuoi comunque fare questa scelta ti conviene assumerne uno);
  • Esigenza di trovare da solo un server su cui ospitare l’hosting;
  • Bisogno di gestire in completa autonomia manutenzione, sicurezza e ottimizzazione del sito;
  • Minor attenzione alle pratiche SEO e di user experience rispetto ai framework dei principali CMS;
  • Mancanza di assistenza dedicata.

I migliori CMS per e-commerce free

Come avrai potuto notare, la principale differenza non riguarda tanto il costo, che per altro è piuttosto economico anche nelle piattaforme non open source (WordPress, Magento, Shopify, Prestashop, ecc…), ma nel tipo di flessibilità che un CMS per e-commerce free ti garantisce. Ovviamente il risvolto della medaglia è anche la necessità di una maggiore conoscenza e autonomia nello sviluppo del sito e nella risoluzione dei problemi.

Tuttavia, se hai le adeguate conoscenze (o un tuo sviluppatore) e una gran voglia di sperimentate i CMS open source possono essere un’ottima scelta per lo sviluppo del tuo negozio online.

Tra i migliori CMS per e-commerce free abbiamo:

  1. Square Online, piattaforma aperta che offre numerose funzionalità per e-commerce: dalla gestione dell’inventario e delle vendite, al marketing e al coordinamento del team;
  2. Ecwid, nella versione free è semplicemente un’integrazione che ti permette di aggiungere un carrello della spesa al tuo sito, con due categorie e massimo 10 articoli. Non è certo la scelta migliore se hai un e-commerce di grandi dimensioni, ma può essere uno strumento comodo per le piccole realtà;
  3. WooCommerce, come anticipato è un semplicissimo plugin di WordPress, ideale per gestire negozi online di piccole dimensioni;
  4. Wix per e-commerce, la nota piattaforma gratuita per siti web ti permetterà in poco tempo di creare un sito web perfettamente funzionante in modo completamente gratuito. Per avere le integrazioni per e-commerce, invece, sarà necessario iscrivere un abbonamento di $ 16.50 al mese;
  5. X-Cart: spesso considerata una delle piattaforme open source più veloci e complete sul mercato, ti permette una versione di prova gratuita per poi passare al piano premium per $ 495 (pagamento una tantum).

Come scegliere il CMS per il tuo negozio online

Ora che ti sei fatto un’idea su quale CMS scegliere per il tuo e-commerce, proviamo a individuare i fattori da considerare prima di fare la scelta. Si tratta soprattutto di variabili come il tipo di piattaforma della quale potresti avere bisogno, il budget da investire e le competenze necessarie a gestire il tuo canale e-commerce.

Il giusto CMS per il tuo shop online

Anche se non hai ancora aperto il tuo negozio online, la scelta del CMS impone alcune riflessioni su quello che potrebbe verificarsi nel lungo periodo. In particolare, dovresti provare a immaginare che tipo di business svilupperai, ad esempio quanto pensi di crescere nell’arco del primo anno, ma anche quanti prodotti avrai in catalogo e che numeri ti aspetti in termini di visite.

Potrebbe non essere facilissimo rispondere a domande di questo tipo, visto che non hai ancora neppure cominciato, ma fare delle previsioni ti guiderà nella scelta del CMS più adatto.

Devi quindi imparare a ragionare nel lungo termine. Perché, anche se è possibile apportare nel tempo delle modifiche alla piattaforma del proprio canale e-commerce, è molto meglio dotarsi sin dall’inizio di un CMS per il tuo shop online che possa supportarti anche nel caso in cui il sito cominci a crescere molto velocemente. La quantità di prodotti che vorrai inserire nella tua vetrina online, così come il numero di visitatori e la necessità di scegliere un software gestionale che ti supporti nelle operazioni logistiche potrebbero influenzare la scelta e il costo del CMS. E anche se non sei capace di prevedere il futuro, dovrai riuscire a essere particolarmente lungimirante e pensare “in grande”. Altrimenti, correrai il rischio di trovarti tra le mani una macchina che potrebbe adattarsi alle tue esigenze solo in parte o solo per poco tempo.

Il budget

Per aprire il tuo primo sito e-commerce dovrai certamente fare alcuni investimenti. Proviamo a riassumere i costi principali da tenere in considerazione:

A questi costi se ne sommano altri relativi al personale che dovrà aiutarti nella gestione del tuo e-shop.

Ad esempio, se desideri che il tuo negozio online abbia un certo numero di funzioni complesse e le tue competenze in ambito tecnologico non sono molto elevate, dovrai chiedere il supporto di uno sviluppatore. Ti sarà utile per la manutenzione quotidiana del sito, ma anche per i vari aggiornamenti periodici da apportare alla piattaforma, nonché per la risoluzione di tutti quei piccoli intoppi tecnici che possono sempre capitare a chi possiede uno spazio sul web.

Dovrai mettere a budget anche il costo di un professionista per la realizzazione del logo e dell’immagine grafica del portale (se non li hai già), di un copywriter per la produzione dei testi e delle descrizioni dei prodotti e, infine, i costi legati alle attività di marketing e comunicazione (ad esempio sui canali social o su Google) volte alla promozione del sito.

Una previsione con dei calcoli più o meno realistici potrà in qualche modo guidarti anche nella scelta del miglior CMS per e-commerce.

Scegli il partner giusto per il tuo negozio online

Qualunque CMS sceglierai, affidati a isendu per la gestione del tuo punto vendita online.  isendu fornisce uno strumento completo ad aziende e retailer che vogliono ottenere il massimo dal mondo digitale in termini di vendite e soddisfazione dei clienti.

Noi di isendu vogliamo sostenere l’e-commerce a prova di futuro: grazie a una tecnologia d’avanguardia e a un metodo radicalmente innovativo, trasforma la gestione di un negozio online in un’esperienza che aiuta il business a crescere.

Scegliendo un partner come isendu:

  • Avrai accanto qualcuno che lavorerà per te semplificando la logistica del tuo canale e-commerce e aiutandoti a risparmiare tempo ed energie.
  • Annullerai i margini di errore nella trascrizione dei dati.
  • Potrai usare sia i contratti dei tuoi corrieri che le tariffe prenegoziate.
  • Potrai capire velocemente se ci sono problemi su una spedizione.

Questo perché isendu mette a tua disposizione un’interfaccia semplice da usare e integrata in ottica multicanale che ti agevola in una serie di attività. Ad esempio:

  • Sincronizza lo status degli ordini del tuo store.
  • Calcola i prezzi delle etichette in tempo reale.
  • Ti permette di monitorare lo status degli ordini.
  • Ti aiuta ad automatizzare processi come l’immissione delle dimensioni del pacco o la gestione di più indirizzi di spedizione.
Condividi l'articolo
Lando Barbagli

Lando Barbagli

CEO di isendu

Amo creare aziende animate da un forte senso di appartenenza.

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.