E-commerce tips

Come promuovere un negozio eBay

Di Lando Barbagli /

illustrazione di Francesco Zorzi

Come promuovere un negozio eBay

Hai inserito il tuo negozio online e i tuoi prodotti su eBay o su Amazon? Benissimo, hai compiuto un’ottima scelta: i tuoi prodotti avranno un’ottima visibilità, poiché si tratta dei marketplace più conosciuti al mondo. Senza contare le numerose alternative a eBay che il mercato offre.

Prendiamo sempre eBay: è una soluzione semplice, economica e già pronta per gestire le vendite di un negozio online. L’ideale cioè per una micro, piccola e media impresa, che spesso ha a disposizione un budget e un’esperienza limitata ed è alle prime armi con le vendite online. 

Per una realtà come questa, aprire un negozio su eBay presenta numerosi vantaggi: bassi costi iniziali e di manutenzione, tariffe mensili contenute, diffusione internazionale delle vendite.

È per questo che sono moltissime le imprese che decidono di sfruttare l’occasione di entrare in questo marketplace, attratte dalle condizioni vantaggiose di questo marketplace. Di conseguenza però la concorrenza è particolarmente agguerrita e aprire semplicemente un negozio su eBay non basta: bisogna che il tuo negozio sia notato tra migliaia di altri, bisogna che emerga rispetto agli altri e che attiri clienti. In poche parole, è necessario promuoverlo online. 

La promozione online di un negozio eBay deve mettere a punto una strategia di marketing efficace per far arrivare al proprio target di pubblico l’offerta commerciale più adatta con il messaggio giusto.

La piattaforma stessa di eBay contiene alcuni strumenti utili per promuovere il tuo negozio: dalle inserzioni sponsorizzate alle vendite internazionali, dall’invio di newsletter alla promozione sui social media: è in particolare su quest’ultimo aspetto che vogliamo concentrarci.

Come utilizzare i social media per vendere di più su eBay

Negli ultimi anni il social media marketing si è rivelato uno degli strumenti più potenti ed efficaci di promozione su canali digitali: l’importanza di una strategia social media per e-commerce è fondamentale. Forti dell’enorme base di utenti di social network quali Facebook, Instagram, YouTube o Twitter, gli inserzionisti possono raggiungere con un solo click del mouse miliardi di potenziali utenti profilati e potenzialmente interessati ai loro prodotti e servizi.

Tra i molti vantaggi dell’utilizzo delle piattaforme di social media per scopi commerciali, chi ha un negozio su eBay apprezza in modo particolare la notevole visibilità dei propri marchi e prodotti, nonché il considerevole traffico veicolato da questa vetrina online sui propri prodotti. 

A partire da gennaio 2020, secondo i dati riportati da Statista, Facebook e Instagram, con un numero di 2,5 miliardi di utenti attivi al giorno erano le piattaforme di social media più utilizzate di tutto il mondo. Un sondaggio globale rivela che ben il 94% dei social media marketer interpellati ha utilizzato la rete per promuovere la propria attività, mentre un altro 76% lo ha fatto tramite Instagram.

Poiché il panorama dei social media è in rapida evoluzione e i nuovi player di mercato stanno combattendo per attirare l’attenzione del pubblico e dei professionisti del marketing, Facebook e Instagram stanno affrontando la concorrenza crescente di YouTube e Pinterest che guadagnano terreno e vanno considerati anch’essi nella propria strategia di promozione.

Promuovere il tuo negozio eBay su Instagram

Instagram è dominato da un pubblico di giovani di età minore ai 35 anni e tra i social network è uno di quelli che vanta i maggiori tassi di coinvolgimento degli utenti. Impossibile dunque per un e-commerce o per un negozio eBay prescindere da questa piattaforma per la promozione dei propri prodotti, anche perché grazie a Instagram Shop ora è possibile utilizzare questo social network anche per promuovere e vendere prodotti.

Uno degli obiettivi che dovrai raggiungere con Instagram è la costruzione di una brand awareness efficace, con un piano editoriale ad hoc che punti a coinvolgere gli utenti in una narrazione a effetto e una scelta appropriata dei tag.

Ad esempio con le Instagram stories, che puoi trasformare in veri e propri spot di un prodotto, di cui raccontare i vantaggi e gli esempi d’uso, da mettere in evidenza nel tuo profilo per quanto tempo vuoi. Se hai più di 10.000 followers, avrai a disposizione anche lo swipe up, e cioè la call to action a scorrimento con un link a una pagina o a un prodotto.

Prendi in considerazione anche la possibilità di contattare un influencer: su Instagram gli utenti cercano soprattutto stili di vita da seguire e prodotti a cui ispirarsi e preferiscono farsi consigliare dai trendsetter piuttosto che dalla pubblicità tradizionale. 

Importante la bio di Instagram: descrivi il tuo negozio eBay in modo da colpire ed emozionare il lettore. Puoi inserire un link nella bio: valuta di utilizzare tool come Lnk.bio o Milkshake.app, che ti permette di creare una landing page ad hoc dove indirizzare i tuoi utenti.

Promuovere il tuo shop eBay con YouTube

La piattaforma video Youtube è quasi pari a Google nella capacità di raggiungere gli utenti e ha un’ottima indicizzazione da parte dei motori di ricerca.  Puoi creare un canale YouTube per il tuo negozio eBay per promuovere il tuo brand e generare traffico sui prodotti in vendita.

Come coinvolgere e fidelizzare gli utenti con YouTube? 

  • Crea recensioni video dei prodotti del tuo e-commerce su cui vuoi puntare e su quelli nuovi, appena arrivati.
  • Pubblica video tutorial su come usare i tuoi prodotti e metti in evidenza i loro vantaggi e come costituiscano una soluzione a un problema degli utenti.
  • Tieni webinar in diretta e salvali sul tuo canale, in modo che gli utenti possano vederli anche in un secondo tempo.

Promuovere e vendere i tuoi prodotti eBay su Pinterest 

Potresti essere sorpreso di quanto traffico puoi reindirizzare al tuo negozio se inizi a utilizzare Pinterest per promuoverlo. Pinterest è tra i maggiori generatori di traffico tra le piattaforme di social media, in seconda posizione dopo Facebook e prima di Twitter, secondo uno studio di Shareaholic. Per quanto riguarda l’e-commerce, Pinterest ha un ordine di vendita medio di 50 $: rispetto ai suoi competitor è il valore più alto. Il 93% degli oltre 250 milioni di utenti attivi mensili utilizza Pinterest per programmare i propri acquisti.

Pinterest, a differenza di Instagram, ti permette di pubblicare nella didascalia dell’immagine qualsiasi link: una buona occasione per inserire quello di un prodotto del tuo negozio.

In questa piattaforma dovrai puntare tutto sull’immagine. La presentazione è fondamentale: assicurati che le tue immagini siano nitide, a fuoco, ben composte, mostrino bene il tuo prodotto e si adattino all’estetica del tuo marchio. 

Per pubblicare immagini di qualità utilizza Photoshop o Canva. Con un account business gratuito, infine,  potrai monitorare le visite ai tuoi pin e promuoverli. 

Per assicurarti che i tuoi Pin vengano visualizzati nei risultati dei motori di ricerca, è fondamentale creare con cura la didascalia dei tuoi contenuti. Inserisci delle keyword attinenti al tuo business e ai prodotti che vendi, in modo da comparire nelle ricerche degli utenti interessati.

Per mettere a punto una efficace strategia di marketing che promuova il negozio eBay sui social media e faccia aumentare le vendite è necessario identificare i tuoi potenziali acquirenti e i social che utilizzano. Tra questi, Facebook è quello più diffuso a livello mondiale.

Come promuovere il proprio negozio eBay su Facebook

Miliardi di utenti hanno inserito su Facebook i propri dati: età, luoghi visitati, interessi. La piattaforma di conseguenza ha un’idea precisa di chi siano e di cosa interessi loro. Ad esempio, se un utente segue una pagina di una palestra un inserzionista potrà sottoporgli annunci relativi all’abbigliamento sportivo che vende nel suo negozio eBay: un’ottima occasione insomma per raggiungere con un messaggio perfettamente mirato un utente interessato ai tuoi prodotti.

Quali sono i formati che puoi usare per le inserzioni Facebook Ads? Ci sono quattro tipi di grafica a disposizione:

  1. Inserzioni con immagini
    Le inserzioni con foto sono utili per attirare traffico sul tuo negozio e per far notare un prodotto che vuoi mettere in evidenza nel modo più semplice e rapido possibile. In questa guida di Facebook Ads puoi trovare le specifiche per il formato, le dimensioni e il peso delle immagini.
  2. Inserzioni video
    I video sono un potente strumento di grande impatto per attirare l’attenzione e raccontare una storia coinvolgente sul tuo negozio eBay, o anche le caratteristiche uniche di un prodotto. Ecco le specifiche del formato video per Facebook Ads.
  3. Inserzioni carosello
    Grazie al formato carosello hai la possibilità di inserire fino a 10 foto o video con altrettanti link in un’unica inserzione. Un’occasione unica per dare finalmente voce alla tua fantasia e creatività: oltre a mostrare una serie di prodotti diversi, potrai creare uno storytelling sul tuo brand o su un prodotto o una serie di oggetti in vendita. Puoi trovare le specifiche del carosello in questa pagina di Facebook Ads
  4. Inserzioni con raccolta (o collezione)
    Questo formato richiama più di tutti un vero e proprio negozio di e-commerce. Si compone di un’immagine o un video di copertina, a cui si aggiungono quattro foto di prodotto. Cliccando questo tipo di formato si atterra su una pagina a schermo intero, dove l’utente può effettuare un’esperienza interattiva. Ecco la guida per il formato raccolta di Facebook Ads.

Come utilizzare il sito web e la SEO per promuovere un negozio eBay

La descrizione di un negozio eBay è di grande importanza: non solo infatti lo renderà ricercabile all’interno della piattaforma eBay, ma determinerà l’indicizzazione del prodotto anche su Google e sugli altri motori di ricerca.

Devi sapere infatti che i primi 160 caratteri della descrizione del negozio vengono mostrati nei risultati dei motori di ricerca. È utile dunque inserire nella descrizione del negozio frasi chiare e di senso compiuto e non semplicemente parole chiave isolate.

Nel titolo del prodotto eBay mette a disposizione 80 caratteri per descrivere il modello della categoria, come ad esempio “abito da donna”. Quando le parole chiave indispensabili non arrivano a 80 caratteri, puoi inserire il nome del negozio eBay o del brand nel titolo: questa operazione può ottimizzare la ricercabilità online del negozio.

Secondo la stessa logica puoi anche arricchire il sottotitolo di 55 caratteri con informazioni utili e ricercabili dall’utente.

Una strategia SEO per e-commerce è un passaggio obbligato per tutti coloro che vendono online. È importante rendere “Google Shopping-friendly” il titolo e la descrizione dell’oggetto di un sito e-commerce o di un negozio eBay. In questo modo gli acquirenti, con una semplice ricerca, potranno trovare i tuoi prodotti sulla vetrina di Google Shopping con facilità e in modo rapido, con tanto di foto, descrizione e prezzo.

Le best practice per mostrare i prodotti sulle piattaforme Google sono spiegate approfonditamente in un’apposita pagina della società di Mountain View.

Gestire al meglio le spedizioni per far crescere il proprio negozio eBay

L’automazione delle spedizioni è il punto fondamentale di qualsiasi strategia di e-commerce. Non parliamo solo del buon funzionamento del business, ma in questo aspetto entra veramente in gioco il rapporto con il cliente e la sua soddisfazione. Da un’esperienza ottimale di acquisto su e-commerce da parte del cliente deriva infatti la performance del negozio online. 

Ed è proprio l’automazione del flusso di vendita uno dei punti forti di isendu, che è pienamente compatibile anche con la piattaforma e-Bay. Come funziona isendu? Semplice: connette tutte le piattaforme di vendita ai tuoi corrieri espressi, automatizza le spedizioni e ti mette in condizione di spedire con un click.

A questo punto potrai finalmente prendere il controllo dei tuoi ordini, dalla loro gestione alla stampa delle lettere di vettura, dal tracking di un pacco alla gestione di tutti i canali di vendita.  Avrai sempre sotto mano i nomi, i dati e gli indirizzi degli acquirenti, finalmente riuniti in un unico tool. E potrai anche scegliere la spedizione tra chi garantisce la tariffa migliore.

Ma non è finita qui: la crescita del tuo e-commerce dipende anche dalla gestione del post-vendita. Il cliente infatti riceverà via e-mail aggiornamenti sullo stato di avanzamento dell’ordine, su quello della consegna e magari alcuni sconti a lui riservati.

Come funziona la gestione dei resi? Per isendu non è un problema, bensì un’ opportunità per rendere il cliente ancora più soddisfatto. 9 clienti su 10 infatti dichiarano di essere disposti a comprare nuovamente sullo stesso e-commerce se l’esperienza di reso è stata impeccabile. Una buona occasione anche per guadagnare recensioni positive per il tuo e-commerce. 

Durante e dopo il processo di vendita online avrai sempre a fianco a te isendu, uno specialista di e-commerce che ti aiuterà a elaborare i dati di comportamento dell’utente e quelli delle vendite, i costi e i trend: un approccio data-driven di business intelligence indispensabile per farti raggiungere i massimi livelli nelle vendite online.

Condividi questo articolo

Scritto da

Lando Barbagli

Lando Barbagli
CEO di isendu

Amo creare aziende animate da un forte senso di appartenenza.

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.