Corrieri, Spedire online

Di Lando Barbagli /

illustrazione di Francesco Zorzi

Spedizioni online: come renderle più economiche

Per chi gestisce un canale di vendita online le spedizioni rappresentano un sistema complesso che richiede numerose responsabilità: la merce deve arrivare a destinazione intatta, il corriere deve dimostrarsi affidabile e portare a termine le consegne secondo i tempi prestabiliti, le etichette vanno compilate in modo corretto, gli imballaggi devono essere sicuri. E, soprattutto, il cliente deve rimanere soddisfatto della sua esperienza d’acquisto.

Ora, tutto questo comporta chiaramente dei costi che, con una gestione poco attenta, rischiano di essere molto elevati. E cosa puoi fare per ridurli e ottenere spedizioni economiche per i tuoi clienti?

Continua a leggere e ti forniremo ben cinque risposte (più una) a questa domanda.

5 consigli per rendere le spedizioni più economiche

Hai notato che molti utenti del tuo sito abbandonano il carrello subito prima di finalizzare l’acquisto e ora vorresti provare a riservare loro delle spedizioni economiche. Non ti nascondiamo che si tratta di una bella sfida, ma dandoti da fare sotto diversi punti di vista riuscirai a spuntarla. Dovrai impegnarti per ottimizzare i costi relativi a diversi aspetti della gestione del tuo e-commerce, a cominciare dalla scelta del vettore di fiducia fino al rifornimento dei materiali di imballaggio. In particolare, abbiamo individuato i cinque fattori principali che possono incidere sull’ammontare dei costi e sui quale dovrai lavorare.

Ecco quindi i nostri consigli per ottenere spedizioni online economiche e sostenibili sia per te e sia per i tuoi clienti.

Confronta le tariffe dei corrieri

Il primo fattore a incidere sul costo delle spedizioni è il vettore al quale ti affidi.

Devi scegliere molto attentamente il tuo corriere di fiducia perché dal suo lavoro dipenderanno non solo le tariffe ma anche il buon esito delle tue consegne e, dunque, la soddisfazione dei tuoi clienti.

Il consiglio è quello di chiedere un preventivo a più vettori e poi confrontare le cifre indicate. Devi tener conto che il prezzo che sosterrai non si limiterà mai solo al costo del trasporto in sé, ma potrebbe essere calcolato sulla base di altre voci di spesa, ad esempio: la giacenza, il supplemento carburante, i costi delle zone a traffico limitato o, ancora, i tentativi di consegna successivi al primo quando il primo non è andato a buon fine. Oltre a queste voci, i corrieri prevedono poi una serie di servizi aggiuntivi, ognuno dei quali ha chiaramente un costo, e che potresti voler attivare per offrire ulteriori plus ai tuoi clienti.

Bisogna però tener conto del fatto che il costo finale della spedizione potrebbe essere ben lontano da quello preventivato. Un corriere potrebbe infatti applicare dei sovrapprezzi, come ad esempio quello per la consegna in una località difficile da raggiungere, o, ancora, il cosiddetto “supplemento carburante” (surcharge fuel), basato sull’andamento dei prezzi di benzina e gasolio. 

In questo modo, quindi, la spedizione potrebbe non risultare così economica come prospettato all’inizio e il corriere scelto potrebbe non rivelarsi davvero il più conveniente.

E quindi, come tutelarsi per evitare di essere tratti in inganno? Il segreto sta nel cercare di trattare con i corrieri degli accordi commerciali che siano il più vantaggiosi possibili e, se occorre, attivare una collaborazione con più vettori, a seconda dei casi. Se non dovessi riuscire a trovare un corriere di fiducia, affidati alle tariffe prenegoziate di isendu che, oltre a semplificare la logistica dell’intero processo legato agli ordini e alle spedizioni di un e-commerce, può fornire anche il servizio di intermediazione con i vettori più convenienti e sicuri.

Verifica peso e dimensioni dei colli

Per ottenere spedizioni economiche devi lavorare sul peso e le dimensioni dei colli. Qualunque vettore tu scelga considererà infatti il peso come il fattore principale nel calcolo delle tariffe.

Un modo per ridurre le dimensioni e il peso dei pacchi è quello di scegliere confezioni che si adattino alla merce che devi spedire: evita quindi scatole troppo grandi per prodotti piccoli. Le confezioni devono poter contenere la merce senza essere troppo ingombranti ma, allo stesso tempo, devono risultare di fibra resistente e sicure. In questo modo, sarai certo che la tua merce non venga danneggiata dal trasporto.

Fai quindi in modo che i tuoi colli rimangano sotto la soglia di peso e dimensioni consentita dal corriere per l’applicazione della tariffa concordata; cerca di non sforare, altrimenti ti ritroverai a dover pagare un costo supplementare. Per ridurre ulteriormente il peso, nel caso in cui tu non debba inviare prodotti fragili puoi utilizzare le buste in plastica: un’ottima soluzione per spedizioni economiche in Italia e in Europa.

Scegli la spedizione gratuita

Se è vero, come dicevamo all’inizio, che un elevato numero di utenti abbandona il carrello virtuale in fase di check out, cioè quando ormai sembrava essere fatta, hai provato a vedere come cambiano le cose offrendo la spedizione gratuita?

Ci sono molti modi di intendere la spedizione gratuita: puoi, ad esempio, riservarla solo agli iscritti alla community del tuo sito, o prevederla solo su determinati prodotti o al raggiungimento di una certa soglia di spesa. Altrimenti, se decidi di azzerare completamente le spese di spedizione devi trovare il modo di non rimetterci tu, ad esempio facendo sì che vengano assorbite dal costo dei prodotti.Offrire la spedizione gratuita è un’ottima soluzione non solo per ridurre gli abbandoni del carrello in extremis, ma anche per soddisfare e fidelizzare i clienti (e ottenere da loro tante recensioni positive).

Acquista scatole e imballaggi all’ingrosso

Il prossimo passo per proporre spedizioni economiche è l’approvvigionamento dei materiali usati per imballare e confezionare la merce.

In questo caso, il consiglio è quello di acquistare all’ingrosso la quantità di materiali (scatole di cartone, buse di plastica, rotoli di pluriball e tutto quello che ti può servire) che può permetterti di coprire un periodo di diversi mesi. In questo modo, più materiali acquisterai e più il fornitore abbasserà il prezzo. A proposito del fornitore: come per il corriere, anche in questo caso ti consigliamo di scegliere quello (o quelli) di fiducia sulla base di un confronto tra preventivi. Inoltre, può essere una buona idea rifornirti sempre presso gli stessi negozi per poter usufruire di sconti “fedeltà” e promozioni speciali.

Ricicla le confezioni

Infine, un altro modo per risparmiare e poter così proporre ai tuoi clienti delle spedizioni economiche per l’estero come per l’Italia è quello di riciclare più che puoi le scatole di cartone e i materiali di imballaggio provenienti dai tuoi fornitori.

Nel riciclare le scatole di cartone dovrai pulirle ed eliminare tutte le etichette presenti per evitare che il corriere le confonda con quelle nuove. Ovviamente, dovrai scartare tutte le confezioni danneggiate o non integre, altrimenti il corriere, o la dogana, potrebbero non accettare la tua spedizione.

Stessa cosa vale per fogli e rotoli di pluriball che, se in ottime condizioni, possono essere tranquillamente riutilizzati per nuovi imballaggi, purché non presentino scritte o etichette precedenti.

Riciclare scatoloni e materiali farà sicuramente comodo alle tue finanze, ma a ringraziarti saranno  anche i tuoi clienti e l’ambiente.

Infine, ricorda che per la gestione completa delle tue spedizioni economiche nazionali o internazionali puoi contare sulla professionalità e l’esperienza di un partner come isendu.

isendu aiuta aziende e retailer come te a sfruttare a pieno le potenzialità del proprio canale e-commerce offrendo loro uno strumento unico per la gestione di tutti i processi: dal monitoraggio in tempo reale degli ordini al controllo delle scorte, dalla scelta del corriere all’emissione delle etichette. Questo, per te, significherà investire meno tempo nelle attività di shipping e poterti dedicare, ad esempio, all’aggiornamento della tua vetrina online e alla sua promozione. Grazie alla tecnologia d’avanguardia e alla competenza maturata in diversi settori del mercato, isendu è in grado ogni giorno di semplificarti la vita e il lavoro, supportandoti nella crescita del tuo business, della tua brand awareness e aiutandoti ad andare incontro facilmente alle esigenze dei tuoi clienti.

Condividi l'articolo
Lando Barbagli

Lando Barbagli

CEO di isendu

Amo creare aziende animate da un forte senso di appartenenza.

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.