A me mi garba: la toscanità conquisterà il mondo!

Spedire online, Storie e Scenari

Di Domenico Taverriti /

illustrazione di Francesco Zorzi

A me mi garba: la toscanità conquisterà il mondo!

La storia di Samuele Quinto e di un giovane brand, che vuole portare la toscanità e i suoi toscanacci in tutto il mondo.

Il 2019 è stato un anno molto difficile e controverso. Molte persone hanno visto limitarsi delle opportunità, mentre altre hanno avuto la forza e il coraggio di dar vita ai propri sogni aprendo un proprio e-commerce.

E’ il caso di Samuele Quinto, marketers esperto, che all’età di 45 anni ha deciso di lanciarsi in una nuova sfida per realizzare il sogno di una vita: creare un brand che rappresentasse la sua personalità, le sue origini toscane e le sua passione per il cibo.

A fine 2019 quindi, Samuele decise che era il momento di agire, così dopo una fase di attenta analisi dei fattori utili ad avviare un’attività online, a inizio 2020 aprì lo store online “A me mi garba”. Un puro concentrato di toscanità!

“L’idea di “A me mi garba” è nata nel 2019, durante la pandemia e ha preso poi forma a inizio 2020.

Avendo una lunga esperienza nel mondo digital marketing ho pensato che questo fosse il momento giusto per realizzare il mio sogno così ho deciso di creare un mio brand.

L’idea è nata da diverse spinte, la prima è stata l’opportunità economica arrivata dall’esplosione del mondo e-commerce, che credo fortemente rappresenti il futuro. La seconda invece, è stata più personale, sentivo l’esigenza di esprimere la mia personalità attraverso un brand come quello di “A me mi garba”, che rappresenta la toscanità e tutti i valori che la compongono: l’irriverenza, la simpatia e l’essere sognatori”.

Nonostante arrivasse dal mondo digital, Samuele non nasconde di aver dovuto affrontare molte difficoltà e racconta:

“Nonostante abbia lavorato per molto tempo nel web non avevo mai approcciato il mondo e-commerce, che è molto complesso perché abbraccia molti aspetti.

Quello del marketing, molto importante per la vendita. Quello del sito web, pieno di insidie e non di facile gestione. E poi, quello delle spedizioni, nel quale voi mi avete aiutato molto e che reputo il più importante. Le spedizioni danno una visione anche di quello che è il brand e influenzano molto l’esperienza e il giudizio del cliente. Anche perché con il marketing fai vivere un sogno al cliente, un po’ come facciamo noi con i nostri prodotti, ma poi se le spedizioni arrivano in ritardo o il prodotto arriva rovinato, rischi che diventino un boomerang”.

In questo caso quindi la sua esperienza, sommata all’intervento di isendu gli ha permesso di dare il via al suo sogno.

Col passare dei mesi poi, il brand che cresceva rapidamente, aveva bisogno di essere raffinato e la parte legata alla logistica, costruzione del sito e marketing aveva bisogno di molta attenzione. In questa situazione la presenza di isendu ha reso più semplice la vita di Samuele che ci spiega: 

“La partenza è stata davvero difficile, tra l’approccio di un nuovo settore merceologico come il food e capire come comportarsi con il cliente costruendo un rapporto online, ho dovuto davvero fare uno studio attento di tutti questi fattori.

Io sono partito direttamente con isendu e possiamo dire che sia una scelta atipica visto che di solito prima si parte con le vendite e poi si capisce qual è il gestionale con cui lavorare, tesi confermata in totale trasparenza anche dal vostro collega Dario. 

Sono sincero, ad oggi non so cosa significhi spedire e lavorare senza isendu.

Però posso affermare che isendu mi aiuti davvero con la mia attività e rappresenti un valore aggiunto. Mi fa gestire più corrieri, mi fa creare etichette con un’unica piattaforma e vedendo la complessità dei gestionali dei corrieri, sono convinto di aver fatto una scelta che mi aiutato ad armonizzare tutto il processo logistico permettendomi di dedicare più tempo ad altri aspetti del business.

Le vostre mail transazionali poi, mi permettono di stare al passo con i tempi, ormai i clienti, per via dei maggiori marketplace, sono abituati ad essere aggiornati sullo stato delle spedizioni e poter offrire questo servizio di sicuro mi aiuta molto”.

Oggi “A me mi garba” compie quasi 8 mesi, ma i sogni di Samuele sono già quelli di un grande brand con le idee chiare e che ambisce a diventare un punto di riferimento nel mondo del food e della tradizione toscana.

A conferma di questo ci sono i Toscanacci, la community di clienti che ogni giorno testa i prodotti e li fa conoscere a tutto il mondo.

“Quando ho aperto l’attività ho voluto creare un vero è proprio Brand e posso dire che “A me mi garba”, sta garbando ai nostri clienti. Abbiamo una nostra community di clienti, i toscanacci, che testano i nostri prodotti e li fanno conoscere in tutta Italia.

Il mio desiderio è aumentare le vendite del nostro prodotto, che è interamente brandizzato, in modo da far passare il più possibile i nostri valori. Dal lampredotto, ai pici, alla crema di lardo, hanno tutti la nostra etichetta. Questo comporta quindi un gran lavoro. Mi piacerebbe far crescere il brand anche nella ristorazione, il contatto fisico e la socialità sono fattori essenziali, soprattutto per persone come me che hanno lavorato anni dietro lo schermo. Penso poi che il futuro sia un mix tra esperienza online e offline, per costruire legami reali potenziati dall’efficienza del web. Insomma, il sogno è di un brand aperto online, con punti fisici nelle maggiori città italiane dove poter esprimere l’esperienza a pieno”.

Se anche tu sei tra quelli che amano vincere le sfide, scrivici per scoprire tutti i vantaggi e realizzare il tuo sogno come ha fatto Samuele!

Condividi l'articolo
Domenico Taverriti

Domenico Taverriti

Community Manager

Un gruppo di persone che condivide un obiettivo comune può raggiungere l’impossibile.

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.