Come trovare nuovi clienti per il tuo e-commerce

Crescita, E-commerce marketing

Di Elisabetta Galassi /

illustrazione di Francesco Zorzi

Come trovare nuovi clienti per il tuo e-commerce

Finalmente puoi tirare un sospiro si sollievo: il tuo sito è online, e aver creato un e-commerce ben fatto e performante è davvero un importante traguardo, che ti riempie di soddisfazione ed entusiasmo per aver affrontato questa affascinante avventura. 

Non è ancora arrivato il momento di fermarti, perché ora comincia la fase più delicata: è adesso che devi farlo crescere attraverso un insieme di scelte strategiche che determineranno il futuro successo della tua attività. Devi far sì che il tuo e-commerce faccia la differenza: il che vuol dire convincere un utente a comprare da te e non in un altro negozio, uno dei migliaia che come il tuo sono online.

La priorità per te a questo punto è di studiare una strategia per il tuo e-commerce, di elaborare il piano marketing e di definire i KPI del tuo negozio online. Per dedicarti a queste importanti operazioni sono necessari energia e tempo. 

Da che parte cominciare? isendu ti fornisce una soluzione per automatizzare le tue spedizioni tramite il controllo della ricezione degli ordini, della stampa delle etichette, della misurazione dei dati relativi ai comportamenti d’acquisto dei tuoi clienti. E tu puoi dedicarti a ciò che serve davvero, come trovare nuovi clienti web per il tuo e-commerce

Saranno infatti i clienti, semplicemente spendendo i propri soldi nel tuo negozio e non altrove, a fare la differenza per il successo della tua attività online. Abbiamo preparato per te alcuni consigli che possono essere utili per trovarli e far sì che ti scelgano per i loro acquisti, eccoli:

Buyer personas: trova il tuo cliente ideale

Per trovare nuovi clienti, devi prima sapere che cosa devi cercare. Individua il tuo cliente ideale: sai chi è? Dove vive, che abitudini ha, dove passa il tempo online? Quali canali digitali frequenta e come cerca soluzioni ai suoi problemi? Preferisce i social o cerca ciò di cui ha bisogno su Google, o magari segue i suoi influencer preferiti? Chi decide, chi compra, chi parla del tuo business, chi consiglia e influenza gli altri? E tu, cos’hai da offrirgli?

Immagina insomma chi è, o chi sono, le tue buyer personas: sono loro che dovrai trovare e portare nel tuo negozio. O meglio, dovrai far sì che ti cerchino ed entrino nel tuo e-commerce, decise a comprare i tuoi prodotti. 

La tecnica marketing per trasformare gli utenti in potenziali clienti si chiama lead generation e permette di entrare in contatto con utenti ben profilati, che hanno dimostrato un qualche interesse per la tua azienda o per i tuoi prodotti fornendo alcuni dati, come ad esempio il nome o la mail. 

Offri un lead magnet

Come convincere un utente a lasciarti i propri dati, come il suo nome, la mail o il numero di telefono? Una soluzione classica è quella di inserire nel tuo sito un form di iscrizione alla tua newsletter, promettendo di inviare news e contenuti interessanti. Oppure puoi offrire al tuo utente qualcosa in cambio dell’inserimento dei suoi dati. Qualcosa di valore, che risolva un suo problema e che solo tu possa offrirgli. 

Ecco qualche esempio di lead magnet efficace:

  • E-book in omaggio e case studies: regala il download di un e-book o di uno studio su un tema attinente alla tua attività o ai prodotti che vendi. Oltre a offrire contenuti utili al potenziale cliente, dimostrerai la tua competenza sul tema.
  • Sconto o coupon: da sempre è un metodo efficace per generare interesse nell’acquisto di un prodotto o di un servizio.
  • Webinar gratuito e lezioni gratis: oltre a essere un modo per farti conoscere live, vengono percepiti come risorse di alto valore dagli utenti.
  • Quiz o test con risultato: molti utenti amano questo tipo di contenuti che guardano alla gamification e inseriscono volentieri i propri dati per accedervi. Nel caso di un e-commerce, ad esempio, puoi proporgli di individuare il prodotto più adatto a loro.

Studia una strategia di e-mail marketing

Una volta acquisita la mail del tuo potenziale cliente, facendo attenzione a rispettare sempre il GDPR, ecco che puoi inviargli periodicamente mail personalizzate con news utili, approfondimenti, segnalazioni di eventi e promozioni imminenti o codici sconto riservati agli iscritti alla newsletter. 

Offri uno sconto o una prova gratuita

Fai provare il tuo servizio gratuitamente o con uno sconto, per invogliare l’utente a comprarlo in seguito. Le prove gratuite funzionano molto bene per i tool in cloud con i Software as a Service (SaaS).

Crea annunci pubblicitari

Gli annunci pubblicitari sono uno strumento efficace per trovare nuovi clienti per il tuo e-commerce. Prima di iniziare una campagna hai bisogno di:

  • Conoscere le tue buyer personas e il loro comportamento online
  • Definire il budget per un determinato periodo di tempo
  • Individuare i kpi di conversione attesi, in quanto è importante monitorare il successo dei annunci ed eventualmente aggiustare il tiro
  • Definire una CTA (call to action) efficace.

Ecco gli strumenti che hai a disposizione per i tuoi pubblicizzare il tuo e-commerce.

Google Ads

Uno strumento potentissimo che ti permette di pubblicare annunci a pagamento su Google. Il tuo annuncio comparirà in alto nei risultati di ricerca quando l’utente avrà digitato le keyword che avrai acquistato. Pagherai a seconda del piano che avrai scelto: al click dell’utente sull’annuncio (CPC – cost per click), a visualizzazione (CPV) o a impression. Per il tuo e-commerce sono particolarmente utili gli annunci di retargeting, che “inseguono” l’utente che ha visitato il tuo sito con un annuncio contenente i tuoi prodotti.

Social Ads (Facebook, Instagram, Linkedin)

Il tuo annuncio, sotto forma di post personalizzato, comparirà sulla  timeline degli utenti che hai profilato, insieme ai post dei loro amici e delle pagine che seguono. Anche i social offrono campagne di retargeting, ideali per i siti di e-commerce.

Affiliate marketing 

Una rete di siti affiliati promuove il tuo brand con un link o un banner e riceve una percentuale sui prodotti che vendi grazie a questa promozione.

Display advertising

È simile all’affiliate marketing, ma questa volta i banner vengono offerti da siti ad alto traffico. In questo caso sarà importante profilare al meglio i tuoi utenti, in modo da mostrare i tuoi annunci solo a utenti potenzialmente interessati ai tuoi prodotti.

Stampa e pubblicità offline

Se il tuo e-commerce si rivolge a una nicchia di mercato ben definita, può essere utile anche la pubblicità a stampa, ad esempio su magazine specializzati nel tuo settore di attività.

Sfrutta la SEO per posizionare i tuoi contenuti su Google e far conoscere il tuo e-commerce

Definire una efficace strategia SEO per il tuo e-commerce è fondamentale per trovare nuovi clienti. Infatti, il tuo piano SEO sarà ben impostato, gli utenti ti troveranno ai primi posti dei risultati di ricerca quando digiteranno su Google il nome o la tipologia di prodotto che stanno cercando.

È per questo che è importante individuare le keyword più cercate dalle tue buyer personas e impostare l’architettura e i contenuti del tuo sito in base a queste parole o frasi chiave. Monitora infine i tuoi risultati e progressi con Google Analytics.

Metti a punto una strategia di social media marketing

I social network sono un elemento imprescindibile per una strategia e-commerce volta a trovare nuovi clienti. Sono il luogo d’incontro delle persone, una piazza virtuale, dove gli utenti chiacchierano e si scambiano opinioni ed esperienze. Possono farlo anche con il tuo brand, e tu puoi comunicare direttamente con loro e intercettarli con contenuti mirati, grazie a una strategia di social media marketing per il tuo e-commerce.

Quali social network devi usare? La risposta è: dipende. Dal tuo budget, dal tempo, dalle risorse che hai a disposizione. In ogni caso, dovrai conoscere il tuo target e scegliere i social più adatti ad esso, adottando una strategia integrata e inviando da ciascun social un messaggio unico e coerente che comunichi il tuo shop. 

Posizionati sui comparatori di prezzo

Comparatori di prezzo quali Trovaprezzi, Idealo o Kelkoo assicurano una eccellente visibilità agli e-commerce. Questi siti sono molto conosciuti da dagli utenti che acquistano online, che navigano sui comparatori di prezzo ben motivati ad acquistare. Una buona occasione per usare per acquisire clienti uno o più prodotti del tuo catalogo, magari quelli più di nicchia o in offerta.

Fatti sponsorizzare dagli influencer

Un tempo si chiamavano testimonial, ed erano personaggi famosi che pubblicizzavano brand o prodotti. Oggi, con il web alla portata di tutti, ci sono gli influencer, utenti che per la qualità e visibilità dei loro contenuti e il numero di persone che li seguono, hanno la capacità di influenzare le scelte di acquisto dei follower. Come avviene la sponsorizzazione di un influencer? Inviandogli un prodotto omaggio, offrendogli un tuo servizio o un’esperienza, oppure chiedendogli di produrre video o contenuti a pagamento. 

Stimola le recensioni e il passaparola dei clienti

Il passaparola di amici, conoscenti o parenti che parlano bene del tuo brand e dei tuoi prodotti al loro network è un ottimo modo per trovare clienti. 

Lo stesso vale per le recensioni positive online. Incoraggia i tuoi clienti a recensire gli acquisti fatti nel tuo negozio: un cliente soddisfatto ne genererà molti altri per la tua attività.

Cura la User Experience del tuo sito e-commerce

Bene, adesso che un utente è entrato nel tuo sito, come trasformarlo in un cliente pronto a comprare? Una componente centrale che può fare la differenza è la UX o User Experience.

Il tuo primo obiettivo è di ar capire a chi visita le tue pagine che ciò che ha sotto gli occhi è un e-commerce, cioè un sito su cui può fare acquisti, e non un semplice sito vetrina da sfogliare come un catalogo.

La home page del tuo e-commerce dovrà stabilire un rapporto di fiducia con gli utenti e contenere tutte le informazioni utili per chi naviga in uno shop online per la prima volta, come i metodi di pagamento e le spese di spedizione. Fai attenzione in particolare al procedimento di acquisto, che è bene rendere il  più uniforme, intuitivo e veloce possibile. In fondo, le uniche informazioni di cui hai veramente bisogno per concludere un ordine online sono il nome e cognome dell’acquirente, l’indirizzo di spedizione (un luogo fisico dove inviare la merce) e i dati per il pagamento. Rendi tutte le altre informazioni facoltative per l’utente e lui procederà più velocemente verso il check-out, diventando un tuo cliente.

In che modo isendu può aiutare il tuo e-commerce

Per portare il tuo e-commerce al successo, come hai visto, non  basta semplicemente creare uno shop online. Dovrai promuoverlo, farlo conoscere, farlo crescere e far sì che i tuoi clienti tornino a comprare da te. 

Qui isendu può aiutarti con l’automazione del flusso di vendita, la corretta gestione del packaging e delle spedizioni e un approccio data-driven. La piattaforma di isendu sincronizza automaticamente tutti gli ordini: in pochi click connette le piattaforme di vendita ai i corrieri e genera lettere di vettura impeccabili. 

Isendu gestisce anche il post-vendita, aggiornando il cliente via mail o via sms sullo stato dell’ordine e sul tracking della spedizione. Potrai facilmente personalizzare queste comunicazioni, in modo da fare upselling o inserire sconti personalizzati.

Con isendu avrai inoltre uno strumento di business intelligence per tenere sotto controllo non solo i dati relativi alle  spedizioni e al magazzino, ma anche per avere un quadro completo delle abitudini di acquisto dei tuoi clienti.

Condividi l'articolo
Elisabetta Galassi

Elisabetta Galassi

Copywriter

Una vita di forma e contenuti, con una passione tech.

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.