E-commerce tips

E-commerce: se sbagli packaging perdi clienti

Di Marco Pericci /

illustrazione di Francesco Zorzi

E-commerce: se sbagli packaging perdi clienti

Abbiamo sempre insistito molto sull’importanza di concetti quali la customer experience, la puntualità, la precisione e la qualità. Tuttavia, c’è un altro aspetto che chi gestisce un punto vendita online farebbe bene a non trascurare: ed è il modo in cui i prodotti si presentano nel momento in cui vengono recapitati al cliente. Non ci riferiamo solo al fatto che arrivino a destinazione integri e in perfette condizioni, ma all’aspetto estetico di ciò che li contiene.

In sostanza, parliamo del packaging. Un elemento che, da un lato, può sicuramente contribuire ad arricchire l’esperienza d’acquisto dell’utente, e dall’altro permette al tuo brand di “presentarsi”, ed essere così riconosciuto e apprezzato.Vediamo quindi quali sono le caratteristiche che un buon packaging per e-commerce deve possedere per essere sicuro e affidabile, e contribuire alla customer satisfaction.

Packaging per e-commerce: le caratteristiche fondamentali

Dai più, il packaging viene considerato un po’ come l’ultimo anello della catena, quello del quale si può anche fare a meno, alla luce di aspetti ben più importanti da considerare. E in effetti non sono tanti i gestori di e-commerce che hanno deciso di puntare sull’aspetto estetico delle loro spedizioni e che hanno individuato nel packaging un possibile cavallo di battaglia sul quale puntare.

L’involucro che contiene la merce, ossia la confezione che la avvolge, in realtà può rappresentare quel valore aggiunto che, a seguito di una spedizione andata a buon fine in cui tutto è filato liscio, rende il cliente ancora più soddisfatto del brand scelto. In effetti, il packaging dipende più dall’azienda che ha spedito la merce che dal prodotto in sé, e può quindi contribuire a fidelizzare il cliente nei confronti della piattaforma e-commerce sulla quale ha fatto gli acquisti, indipendentemente dalla marca dei prodotti scelti.

Ovviamente, oltre a essere esteticamente gradevole, il packaging per e-commerce non può assolutamente prescindere da altre caratteristiche fondamentali come la resistenza, la sicurezza e la sostenibilità.

Packaging per e-commerce: è importante che sia resistente e sicuro

La prima caratteristica da pretendere in un packaging per e-commerce è, senza ombra di dubbio, la resistenza. Il prodotto non deve assolutamente essere danneggiato durante il trasporto e, anche nel caso subisca degli urti, deve essere protetto e deve potersi conservare in perfette condizioni fino alla consegna. Un packaging sicuro e resistente rappresenta un elemento fondamentale per il buon esito delle tue spedizioni.Un packaging resistente non deve necessariamente risultare ingombrante: esistono infatti diverse soluzioni flessibili in grado di preservare perfettamente la merce al loro interno e, al tempo stesso, permettono di risparmiare spazio in fase di trasporto o in magazzino.

Essenzialità e facilità d’uso

Se spedizione, trasporto e consegna procedono per il meglio, cosa potrebbere compromettere la soddisfazione del tuo cliente una volta che tutto è andato come previsto e il pacco è giunto a destinazione? La risposta è: scoprire un packaging ingombrante e complicato da aprire e utilizzare.

Impossibile non citare, a questo proposito, il programma “Frustration Free Packaging”, lanciato da Amazon alcuni anni fa con l’obiettivo di ridurre sia i rifiuti e sia lo stress da imballaggio eccessivo da parte dell’utente. Uno stress dovuto anche al fatto di doversi trovare a smaltire imballi fatti in materiale particolare o dalle dimensioni troppo esagerate.

Il tuo cliente di certo ti ringrazierà se gli recapiterai la sua merce in confezioni minimal e facili da gestire da tutti i punti di vista.

Rispetto dell’ambiente

Al fatto di produrre imballaggi poco ingombranti e facili da utilizzare si lega un altro tema importante: quello della sostenibilità.

A questo proposito, la principale raccomandazione rivolta a te che gestisci un e-commerce è quella di riciclare il più possibile scatole e confezioni. Una scelta decisamente ammirevole che, oltre a strizzare l’occhiolino all’ambiente perché così facendo ridurrai di molto i rifiuti da smaltire, comporta anche un’importante abbassamento dei costi legati all’approviggionamento degli imballaggi.

Dal canto loro, anche i consumatori sembrano allinearsi: uno studio recente di Nomisma riporta l’attenzione crescente in fase di acquisto nei confronti di un packaging sostenibile (il 54% degli intervistati dichiara di non scegliere prodotti con imballaggi eccessivi). Informazioni che fanno credere che gli utenti apprezzerebbero molto di più un’azienda se questa recapitasse la sua merce all’interno di confezioni poco impattanti.

Un’altra idea per rendere green il packaging è quella di scegliere soluzioni che risultino facilmente riutilizzabili anche dai clienti, una volta scartato il pacco. Oppure, fornire confezioni riciclabili in caso di gestione dei resi, in modo che l’utente non si veda costretto a provvedere a un nuovo imballaggio per rispedire al mittente i prodotti che non vanno bene.

La personalizzazione del packaging

Utilizzare un packaging dichiaratamente sostenibile è già un primo modo di personalizzare le proprie spedizioni. E di accreditarsi e rendersi riconoscibile presso i propri clienti. Il packaging, in effetti, è un primo importante veicolo di valori e messaggi. E, in quanto tale, diventa un importante strumento di comunicazione ed engagement per chi non ha molte opportunità di venire in contatto diretto con la sua clientela, come chi gestisce un punto vendita online.

La personalizzazione del packaging non deve necessariamente comportare soluzioni onerose e impegnative: a volte bastano un adesivo, un nastro o una grafica semplice ma d’effetto per colpire positivamente chi riceve un pacco. Colori, loghi e immagini (purchè sobrie) ti saranno sicuramente d’aiuto ed è facile che rimangano più impressi.

L’importante è che si personalizzi il packaging con l’intenzione di voler trasmettere qualcosa di concreto: che siano, appunto, i valori aziendali, l’identità di marca, o il proprio stile. Ci sono grandi marchi che hanno reso il proprio packaging un vero e proprio fatto culturale, trasformandolo nell’incarnazione della loro storia e della loro identità, qualcosa impossibile da dimenticare.

Trovandosi davanti un packaging gradevole e divertente, l’utente sarà più incentivato a riutilizzare l’imballo in altri contesti o a riciclarlo per ricavarne una nuova confezione. In questo modo, la sua customer experience diventerà indubbiamente più positiva e il tuo brand circolerà ancora di più.

Gestisci le spedizioni del tuo e-commerce con isendu

Se cerchi il partner giusto cui affidare la logistica del tuo canale e-commerce lo hai appena trovato.

isendu affianca le aziende durante l’intero processo di gestione degli ordini, delle spedizioni e delle consegne. Grazie a una piattaforma intuitiva e multicanale, potrai facilmente monitorare i tuoi ordini, scegliere di volta in volta il corriere più adatto, stampare velocemente la lettera di vettura e assicurarti che il tuo cliente rimanga soddisfatto.

Con pochi click potrai seguire il tutto alla perfezione e con margini di errore azzerati. Ti sentirai quindi notevolmente supportato nei passaggi più impegnativi e complicati del tuo lavoro e avrai più tempo per dedicarti ad altre azioni fondamentali per la crescita del tuo business, come, ad esempio, la progettazione e messa a punto di strategie di marketing e comunicazione. isendu ti permette quindi di semplificarti la vita e ti segue a 360 gradi nello sviluppo del tuo canale e-commerce.

Condividi questo articolo

Credits

Marco Pericci

Marco Pericci
Head of Growth

Esploratore di utenti. Sogno un mondo in cui l’Automazione renda felice l’Uomo

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.