Perché il tuo e-commerce deve avere un packaging personalizzato

E-commerce marketing, Packaging

Di Marco Pericci /

illustrazione di Francesco Zorzi

Perché il tuo e-commerce deve avere un packaging personalizzato

Si scrive packaging, si legge passione per il proprio lavoro, i propri prodotti e i propri clienti. Il packaging è molto più che un involucro: il packaging per un e-commerce è un vero e proprio strumento di marketing.

Ebbene sì: il momento “wow” per il tuo cliente si realizza quando apre la porta e si trova davanti al corriere che consegna il pacco che ha ordinato. Di lì a pochissimo scarterà l’involucro: questo significa che il packaging è il primo livello di contatto che il tuo brand ha con gli acquirenti, ed è proprio da lì che parte la sua esperienza di consumo.

Ecco perché investire sul packaging personalizzato significa investire sulla relazione che si desidera instaurare con i propri consumatori: proprio per questo, oggi vediamo insieme alcuni consigli pratici per personalizzare con successo le proprie confezioni. Perché se è vero che un libro non si giudica dalla copertina, è anche vero anche che un pacco si giudica eccome dal suo packaging

Perché devi utilizzare un packaging personalizzato per i tuoi prodotti

Questo importante strumento di marketing ha infatti un primo obiettivo di natura pratica, che è ovviamente proteggere la merce, e ha poi la funzione di farti conoscere e ricordare. Proprio per questo, il packaging che proponi deve essere personalizzato con materiali, colori e dettagli che raccontano il tuo brand e i tuoi valori. 

Un packaging che funziona deve essere indimenticabile: ecco qualche consiglio per far sì che ciò sia possibile.  

Scegli materiali sostenibili

Come vedremo meglio tra poco, è importante che i materiali utilizzati per il tuo packaging siano sostenibili e riciclabili e, se possibile, anche riutilizzabili. 

Questa attenzione infonde fiducia nei tuoi clienti, e inoltre carta e involucri che possono avere una seconda vita continueranno a comunicare il tuo brand anche con altre funzioni. Per esempio, un sacchetto in cotone che avvolge un prodotto di abbigliamento o un paio di scarpe può diventare successivamente un utile device per conservare altri oggetti, così come una carta velina colorata e resistente può essere utilizzata nuovamente per confezionare pacchi regalo. 

Allo stesso tempo, saranno apprezzati anche materiali che possono essere smaltiti nell’organico, così come elementi di carta riciclata o provenienti dal riuso di materie plastiche. 

Ricorda l’importanza della coerenza grafica e visual 

Proprio perché il packaging è il primo contatto che il cliente ha con il tuo brand, è importante che il design – dalla grafica alla palette di colori – sia coerente con la tua comunicazione visuale. 

Fin dall’imballo, per esempio, può essere presente il tuo logo, uno slogan che caratterizza la tua azienda, elementi grafici o interattivi, con l’obiettivo di trasportare subito il cliente nel tuo mondo

Scegli un imballo resistente e allo stesso tempo facile da scartare 

Disimballare la merce non deve essere complicato, e al contempo il packaging scelto deve proteggere al meglio i prodotti. Come conciliare queste due esigenze?

Il nostro consiglio è di documentarsi con attenzione, facendo un’azione di ricerca accurata tra i migliori elementi di imballo: a seconda della tipologia di merce che tratti, saranno ovviamente necessarie alcune accortezze.

Per esempio, se commerci farmaci o prodotti che non devono subire sbalzi termici come alimenti freschi o deperibili, è bene (anzi, è obbligatorio!) che il packaging personalizzato rispetti determinate caratteristiche. 

Inserisci un elemento sorpresa 

Il pack è anche un’occasione per instaurare una relazione con il tuo cliente, gratificandolo e ringraziandolo per aver scelto i tuoi prodotti: ecco perché inserire un elemento sorpresa nell’involucro.

Come vedremo meglio tra poco, hai a disposizione diverse opzioni, come biglietti, cartoline oppure piccoli oggetti: per te si tratta di un piccolo investimento, per i tuoi utenti è un grande incentivo a vivere un’esperienza positiva e interattiva, e aumenta così la anche la soddisfazione nei confronti del tuo brand.

Come puoi personalizzare il tuo packaging

Come puoi, quindi, personalizzare il tuo packaging e stupire i tuoi clienti? Vediamo di seguito i vari elementi che lo compongono e qualche idea per creare un prodotto di valore

Il cartone

Ilcartone in cui il prodotto è avvolto deve ovviamente rispettare standard e richieste da parte del corriere. Ricorda però che, all’interno, se necessario tu potrai inserire un’altra scatola o un cartone personalizzato, che oltre a proteggere il prodotto concorre anche a migliorare la customer experience. 

Tieni sempre conto di praticità, facilità di disimballo, sostenibilità e riutilizzo: come abbiamo visto, un buon modo di fidelizzare i clienti è anche quello di incentivare il riutilizzo degli elementi del pack. 

L’ imballaggio

L’imballo è uno degli aspetti fondamentali da considerare, perché la sua funzione di protezione può essere conciliata con un’esperienza interattiva e piacevole.

I principali imballaggi che hai a disposizione sono la carta avvolgente, il polistirolo, la paglia, i trucioli di legno, i cuscinetti, fogli o sacchetti in polietilene e il pluriball. Come abbiamo accennato è molto importante che la scelta dell’imballaggio tenga conto sia della praticità, che della sostenibilità. Inoltre, perché non valutare imballi creativi, se i tuoi valori aziendali lo consentono? Per esempio, se ti occupi di prodotti vintage, puoi sfruttare vecchi fogli di giornale, e creare un continuum narrativo tra un oggetto di seconda mano, e una pagina di un quotidiano a cui viene data una seconda vita. 

Nastro adesivo ed elementi di chiusura

Scotch colorato, nastri di stoffa, rafia, spago: gli elementi di chiusura possono essere tantissimi, e in questo caso la possibilità di personalizzazione è davvero vasta

Non limitarti quindi a un semplice scotch, prova a chiederti cosa può rimanere davvero impresso a chi scarta il tuo pacco.

Il nostro consiglio è, inoltre, di privilegiare prodotti che possono essere utilizzati nuovamente, proprio per i motivi di cui abbiamo accennato poco sopra. 

Biglietti, coupon e piccoli cadeau 

L’elemento sorpresa di cui abbiamo accennato può essere un biglietto scritto a mano, un coupon sconto sul prossimo acquisto, un piccolo dono in linea con i valori del proprio brand, o magari un’anteprima di un prodotto nuovo o già in vendita sul proprio shop, così da invogliare i tuoi clienti a sperimentare nuovi acquisti. Un elemento di questo tipo migliora notevolmente l’esperienza dell’utente, aumenta la fiducia nei tuoi confronti e la probabilità di ricevere una recensione positiva.

Per ideare una “coccola” di questo tipo tieni conto che lo storytelling aziendale e di prodotto possono venire in tuo aiuto. Chiediti quindi come puoi narrare la tua storia attraverso i tuoi prodotti, quali elementi vale la pena sottolineare, quali concetti possono contribuire a creare un legame con i tuoi clienti, e trasformali in qualcosa di tangibile.

Dove acquistare materiale per packaging sostenibile

Il materiale adatto per dare vita a un pack sostenibile può essere acquistato online, su siti e rivenditori specializzati, così come presso negozi fisici che si occupano di fai da te e bricolage.

Da non sottovalutare poi la possibilità di utilizzare materiale di riciclo già presente presso la tua azienda o presso altri partner, come carta o materiali naturali, proseguendo quindi sulla strada della sostenibilità. 

In che modo isendu ti può aiutare

Sappiamo bene che gestire un negozio online è un’attività impegnativa, dove il successo è dato da tanti fattori che devono essere orchestrati tutti insieme.

Il successo dell’esperienza finale dell’utente, di cui il packaging fa parte, è possibile se tutti gli elementi precedenti – dall’organizzazione del magazzino alla gestione degli ordini fino al momento della spedizione –  vengono gestiti con successo. 

Proprio per questo, isendu offre funzionalità che automatizzano le spedizioni degli e-commerce, dagli ordini alla stampa della lettera di vettura, dalla notifica del tracking fino alla gestione multipla dei canali di vendita. 

L’automazione viene in tuo aiuto, proponendoti una dashboard completa e intuitiva, grazie alla quale puoi connettere le piattaforme e i marketplace che usi per le spedizioni con i corrieri espressi: ed è proprio accompagnandoti nella gestione quotidiana che aiutiamo il tuo e-commerce a crescere.

Inoltre, sappiamo bene che per misurare davvero la crescita c’è bisogno di dati certi: ecco perché, grazie al nostro sistema di business intelligence puoi visualizzare i dati e scaricarli in excel, per poi analizzare l’impatto dei costi sul tuo fatturato. 

Condividi l'articolo
Marco Pericci

Marco Pericci

Head of Growth

Esploratore di utenti. Sogno un mondo in cui l’Automazione renda felice l’Uomo

Let’s keep in touch!

Ogni giorno siamo dalla parte
delle aziende che vendono online.
Non perderti le nostre risorse
pensate per crescere insieme.