Come scegliere il corriere del tuo e-commerce

illustrazione di Francesco Zorzi

Come scegliere il corriere del tuo e-commerce

Entra in isendu!

Growth

Lando Barbagli

Lando Barbagli

·

0Shares

Se hai appena aperto un canale e-commerce il tuo obiettivo sarà quello di farti conoscere il prima possibile dagli utenti della Rete e vedere aumentare rapidamente le tue vendite.

Per raggiungere questo risultato dovrai impegnarti tanto, ma non farai tutto da solo: dovrai infatti affidare le tue spedizioni, ossia il cuore del tuo business, a uno o più corrieri competenti, puntuali e affidabili. Scoprirai presto che la scelta dei partner, come appunto i corrieri, diventerà una parte essenziale del tuo lavoro. Per trovare il corriere che fa per te dovrai infatti saper compiere ampie valutazioni e prendere in considerazione tanti elementi, dove quello prettamente economico è solo uno fra i tanti. Inoltre, dovrai cercare in tutti i modi di non sbagliare, pena la mancata fidelizzazione dei tuoi clienti o, peggio ancora, il pericolo di qualche recensione negativa.

Con questa guida vogliamo aiutarti a non commettere errori di questo tipo: vediamo insieme come scegliere il corriere del tuo e-commerce per assicurarti la buona riuscita del tuo business.

La scelta del corriere per un e-commerce

Prima di scegliere il corriere del tuo e-commerce devi fare alcune valutazioni preliminari sulla base dei fattori che elencheremo nei prossimi paragrafi.

Quella del corriere è una scelta importante da fare: ricorda sempre che dal suo lavoro dipenderà l’esito della spedizione e della consegna della tua merce, e dunque la soddisfazione del tuo cliente. Le spedizioni rappresentano quindi un nodo strategico per la tua attività. Affinché proceda tutto per il meglio, i costi di spedizione non devono rivelarsi proibitivi, le consegne vanno effettuate in modo rapido e puntuale e tu devi poter monitorare il tragitto della merce in ogni momento per avere sempre la situazione sotto controllo.

Vediamo come tutto questo diventa possibile affidandosi al partner giusto. 

Dove devi spedire?

Un primo fattore che può influire sulla scelta del corriere del tuo e-commerce è la destinazione delle merci: devi spedire solo in Italia o all’estero?

Se desideri spedire solo in Italia, tieni conto della capillarità sul territorio, ossia se il corriere scelto possiede una rete di filiali sparse in tutto lo stivale. Questo ti tornerebbe utile innanzitutto per garantire la puntualità e il buon esito delle consegne. E poi perché, nel caso di intoppi o anche di semplici richieste di informazioni, avresti a disposizione un referente per ogni zona che ti interessa coprire e che potrebbe venire in tuo aiuto nel risolvere eventuali disguidi.

Nel caso in cui tu debba spedire i tuoi prodotti all’estero, sappi che, spesso, i corrieri si affidano a partner internazionali per coprire le tratte oltreconfine. Questo può implicare una tariffa aggiuntiva da sostenere per le spedizioni, ma anche tempi di consegna più lunghi. Pertanto, prima di decidere a quale corriere affidarti è importante che tu sia messo a conoscenza dei termini e delle condizioni previste.

Il tipo e le dimensioni della merce

Innanzitutto, prima di scegliere il corriere per il tuo negozio online prova a fare un calcolo automatico delle tariffe sfruttando il form che trovi sui siti di diverse ditte di spedizioni. A quel punto, potrai selezionare e contattare solo quelli che ti danno i risultati più interessanti.

Sappi che costi e modalità delle spedizioni possono cambiare a seconda del tipo di merce da spedire. I corrieri possono infatti essere specializzati nel trasporto di una determinata tipologia di prodotti come, ad esempio, quelli realizzati in materiali particolarmente fragili.

Valuta anche le dimensioni e il peso delle merci: per la maggior parte dei corrieri le tariffe variano soprattutto in base a questo. In particolare, a influire nella maggior parte dei casi è il peso volumetrico dei colli.Di solito, con il corriere espresso il costo della spedizione aumenta con l’aumentare delle dimensioni dei pacchi; scegliendo invece un corriere non espresso potresti ottenere comunque delle tariffe convenienti anche nel caso di merci voluminose.

Gli accordi contrattuali

Fondamentali, per capire come scegliere il corriere del tuo e-commerce, sono le condizioni contrattuali.Dopo aver fatto una selezione preliminare delle ditte da contattare cerca di contrattare per ottenere le migliori tariffe a fronte di una collaborazione duratura. Tuttavia, la scelta del corriere non va fatta tenendo conto solo ed esclusivamente delle tariffe, ma anche della presenza o meno di eventuali costi aggiuntivi come quelli relativi a:

  • Giacenza
  • Consegna al piano
  • Pagamento con contrassegno
  • Supplemento carburante

E così via. Se sei ancora nuovo del mestiere forse potresti non aspettarti alcuni di questi costi. Eppure sono proprio quelli che, se non considerati, rischiano di far aumentare notevolmente il prezzo della spedizione. Pertanto, studia bene le condizioni contrattuali prima di stringere accordi con questo o quel corriere.

La reputazione e l’affidabilità

Come scegliere il corriere del tuo e-commerce? Semplice, affidandosi allo strumento più vecchio del mondo, e cioè la reputazione. Affidati pure al passaparola tra colleghi, conoscenti e persone del mestiere, ma non solo. Prima di prendere una decisione fai un po’ di ricerche online a caccia di recensioni negative (e positive) da parte degli utenti. In questo modo, potrai già farti un’idea di quali aziende eventualmente escludere dalla tua scelta. E potrai farti un’idea anche sulla loro puntualità e sull’affidabilità: ricorda, infatti, che dal buon esito delle consegne dipenderà anche la soddisfazione dei tuoi clienti e con la scelta sbagliata potresti essere tu a ricevere qualche recensione poco piacevole sul tuo sito.

Insomma, alla condotta del corriere si legherà la reputazione del tuo e-commerce.
In particolare, è bene che:

  • Tutte le consegne vengano prese in carico e vadano a buon fine.
  • Che le merci, specie quelle molto delicate, vengano trattate con attenzione. Bisogna infatti assolutamente evitare che vengano recapitati prodotti rotti o danneggiati.
  • Che venga data particolare attenzione agli imballaggi e che le confezioni non risultino facilmente apribili.
  • Che sia possibile tracciare la spedizione, ossia seguire il tragitto delle merci.

Insomma, ogni spedizione deve essere gestita con estrema cura. Immagina un cliente che si vede recapitare un pacco aperto o un prodotto danneggiato: anche nel caso in cui abbia sostenuto costi bassi l’acquisto, per te sarà comunque un cliente perso.

Spedizioni e consegne giocano quindi un ruolo fondamentale nella fidelizzazione.

I servizi aggiuntivi proposti

Infine, nella scelta del corriere valuta anche i servizi aggiuntivi che ti vengono proposti e delle relative tariffe. Può trattarsi della consegna con pagamento a contrassegno, della possibilità di lasciare la merce in giacenza per un determinato periodo, della consegna al piano o, ancora, della telefonata di avviso al cliente prima di recapitare il pacco. E potremmo elencarne ancora tanti.

A volte è conveniente accettare delle tariffe di spedizione leggermente più alte a fronte di maggiori garanzie o di servizi comodi come quelli citati. E non parliamo solo della tua comodità, ma anche di quella dei tuoi clienti.

In altri casi, invece, il corriere può offrire uno di questi servizi gratuitamente o a costi irrisori.

Scegliere un corriere, specie quando si è agli inizi, richiede di sicuro una certa attenzione; ma presto ti accorgerai che impegnarsi tanto per contrattare e “strappare” le condizioni migliori ha certamente i suoi vantaggi.

Quanti corrieri utilizzare?

Con il tempo, potresti renderti conto che un corriere si adatta particolarmente a un determinato tipo di merce e che un altro, invece, lavora particolarmente bene in una certa area geografica. Non c’è alcun problema, potrai benissimo lavorare con entrambi. E anche con un terzo e un quarto, se vorrai. Gli accordi che vengono presi in questo settore, infatti, non prevedono mai l’esclusiva. E anzi, potrai sfruttare il fatto di lavorare con più corrieri per concordare ancora una volta le condizioni più favorevoli. L’importante, ricorda sempre, è che con il loro lavoro ti aiutino a far funzionare il tuo business.

Un partner affidabile per il tuo e-commerce

Dopo i consigli su come scegliere il corriere del tuo e-commerce vogliamo darti ancora un suggerimento per permetterti di crescere e sviluppare al meglio i tuoi affari.

Avrai capito che la gestione logistica di un negozio online è complessa e che il rischio di errore è sempre dietro l’angolo. Tuttavia, se scegli di affidarti al partner giusto potrai rendere più efficiente la tua strategia di business e migliorarla da tutti i punti di vista.

Isendu ti offre infatti una piattaforma semplice e intuitiva che semplifica la gestione degli ordini e delle spedizioni in ottica integrata e multicanale. Con la stessa interfaccia potrai anche monitorare le consegne delle merci in tempo reale, scegliere il corriere più adatto alla specifica spedizione e verificare che i tuoi clienti siano sempre soddisfatti.Isendu lavora al fianco di decine di aziende di settori diversi che in questo modo possono cogliere il meglio dal mondo dell’e-commerce generando valore in modo semplice.

Lando Barbagli

Lando Barbagli -
CEO

I’m passionate about building companies that give people a stronger sense of belonging

0Shares